Protesi di spalla – Intervista dell’11/10/2022 su Centro Suono Sport – Prof. Francesco Franceschi chirurgo ortopedico di spalla, ginocchio e anca a Roma. Se avete perso l’intervista, potete riascoltarla cliccando sui link sottostanti. Buon ascolto!

Allora oggi andiamo a parlare della spalla, quella che ha creato tanto dolore a Zaniolo e tanto dolore ad altri calciatori cadendo. Quello che è successo a Zaniolo è stata una lussazione se non ricordo male (l’avevamo affrontata già insieme). Questa volta invece vogliamo affrontare un problema ulteriore, un po’ più avanti quindi dopo la lussazione della spalla, insomma un evento un po’ più traumatico che poi ha bisogno della protesi della spalla. Quali casi, quando, in quale occasione occorre effettivamente ricorrere alla protesi della spalla, per quali ragioni? Come accadono?

Sono felice di parlare di questo argomento perché chiaramente tutti quanti pensano che magari un atleta, uno sportivo, non abbia bisogno di questo tipo di trattamenti ma attualmente con le metodiche che abbiamo a disposizione che sono sempre più precise e più accurate perché utilizziamo il computer in sala operatoria per posizionare appunto le nostre protesi nel modo più accurato possibile e nei punti più idonei dopo tanti studi che sono stati fatti nel corso degli anni per capire qual erano i punti in cui inserire una protesi per permettere il miglior recupero post-operatorio ai nostri pazienti,  abbiamo la possibilità di trattare tanti atleti e con successo e farli addirittura tornati a tornare nello sport, chiaramente non allo sport agonistico ma magari parliamo di un calciatore o di uno sportivo di fine carriera anche se dobbiamo ricordare che lo stesso Murray, che è un famosissimo tennista inglese, se non ricordo male, ha addirittura giocato una finale di Wimbledon con due protesi d’anca, pensa, quindi a volte si può anche appunto, facendo un intervento estremamente corretto, tornare a fare lo sport.

Però, tornando appunto alla spalla, molto spesso succede che questi atleti, questi sportivi appunto, avendo delle lussazioni ripetute, hanno dei danni alla cartilagine abbastanza importanti magari logorando i tendini della cuffia die rotatori e questa può essere una delle cause più frequenti specialmente andando avanti con l’età di dover posizionare una protesi alla spalla.

Continua ad ascoltare l’intervista ai link indicati sopra. Buon ascolto!

Per ulteriori approfondimenti, si possono consultare anche i seguenti link:

Protesi di spalla: le nuove metodiche

Protesi inversa di spalla

Protesi di spalla: le novità 2022

Protesi di spalla: highlights ASAP 2022

Protesi inversa di spalla Tg2 Medicina 33

Allotrapianto della spalla: cos’è

Protesi inversa della spalla con navigazione

Spalla: come si ricostruisce dal nulla

ISAKOS webinar

Protesi di spalla: i risultati immediati

Protesi di spalla I risultati dopo 5 anni

Protesi di Spalla: intervista Buongiorno Regione

La Spalla Robotica: quali frontiere

Lascia un commento

Per info e prenotazioni clicca qui