post-title portfolio-title Pronto Soccorso domestico: intervista Rai1 2020-12-01 13:33:05 no no

Pronto Soccorso domestico: intervista Rai1

Pronto Soccorso domestico ai tempi del Covid: quali sono le fratture più frequenti e quali le principali cause?

Vi ripropongo qui la mia intervista di sabato scorso 28 novembre andata in onda durante la trasmissione “𝗕𝘂𝗼𝗻𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗼 𝗕𝗲𝗻𝗲𝘀𝘀𝗲𝗿𝗲” su Rai1 dove ho approfondito proprio questo tema.

 

Le fratture più frequenti sono quelle a livello dell’anca.

Capita spesso alle persone anziane di inciampare in casa magari ad un tappeto messo male e cadono pesantemente battendo l’anca.

Purtroppo, per motivi osteoporotici (le ossa a quell’età sono meno dense e forti), può succedere che subiscano una frattura.

Ma si può parlare non solo di fratture dell’anca ma anche di altre fratture come:

  • frattura del femore
  • frattura della spalla
  • frattura del polso
  • frattture vertebrali
  • fratture costali

La frattura della spalla avviene magari perchè la persona che cade cerca di salvaguardarsi appongiandosi alla spalla o mettendo avanti le braccia.

Capita così che a quell’età, quando una persona batte l’omero della spalla, a causa dell’osteoporosi, è facile avere delle fratture molto importanti.

Bisogna, in questi casi, vedere se oltre al dolore, la persona è impossibilitata a muovere l’articolazione.

Se invece il paziente cadendo batte l’anca e sta a terra, bisogna subito osservare, ad esempio, se il piede è ruotato del tutto all’esterno perchè questo è un segnale chiaro di una frattura importante.

Pronto Soccorso domestico ai tempi del Covid. Quando si sta per scivolare, come ci si può proteggere?

Bisogna cercare i accompagnare la caduta, ad esempio, flettendo piano le ginocchia, le anche, in modo da attutire il colpo.

Ma la cosa più importante da fare è quella di PREVENIRE le cadute evitando tavolini bassi, tappeti ed altri elementi in casa per evitare di inciampare.

Se avete subito un incidente domestico ed accusate dolore, prenotate subito una visita nell’area Prenota

 

 

Lascia un commento