La Navigazione intraoperatoria e programmazione computerizzata – Sport e Salute 15/5/2020.
Questa settimana nella mia rubrica “Sport e salute” in onda su TeleRadioStereo ogni venerdì alle 18:50, abbiamo affrontato il tema dei nuovi progressi nella chirurgia protesica di spalla, l’utilizzo della navigazione intraoperatoria e della programmazione computerizzata.

Se hai perso l’intervista in diretta puoi ascoltarla qui.

Proprio la chirurgia computerizzata nella protesi della spalla è ciò di cui parliamo oggi perchè è un argomento veramente alla moda visto che ultimamente si sente parlare sempre più spesso di computer, navigazione, robot quando noi facciamo degli interventi.

Sempre più specialisti utilizzano questo tipo di mezzo e anche noi ortopedici.

Ma quand’è che si interviene per fare la protesi alla spalla?

Ormai non ci sono più limiti di età mentre prima si pensava subito ad una persona anziana con problemi di artrosi però in effetti bisogna pensare che l’artrosi, che è il motivo per cui si interviene appunto per una protesi di spalla (l’artrosi consiste nel fatto che le superfici articolari non sono più lisce e non scorrono più l’una su l’altra), interviene anche su persone di 30, 40 o 50 anni, specialmente se in passato c’è stato un problema o si è subito un incidente stradale in cui si è fratturata la spalla oppure un intervento andato male per una osteosintesi cioè con una placca.

Però in altri casi può essere anche precoce la comparsa dell’artrosi per un discorso genetico perchè in effetti l’artrosi della spalla è soprattutto genetica.

Per informazioni o per fissare un appuntamento per la visita, vai nella sezione Prenota

Lascia un commento

Per info e prenotazioni clicca qui