Le nuove protesi ortopediche su misura – Rubrica di informazione scientifica “Sport e Salute” del 10/5/2022 a cura del Prof. Francesco Franceschi chirurgo ortopedico spalla, ginocchio e anca a Roma. In questa puntata della mia rubrica in onda su Teleradiostereo ho parlato delle novità in campo di chirurgia protesica. Se avete perso la puntata, potete riascoltarla qui. Buon ascolto.

È sempre un piacere occuparci di Sport e Salute, l’appuntamento del martedì intorno alle 15:50 come adesso e poi il sabato. Oggi devo dire Professore ci stimola in maniera molto molto particolare. Intanto ben trovato Professor Franceschi. Eccoci!

Ciao Roberto! Ciao a tutti!

Allora io racconto ai nostri amici ascoltatori che il professore è reduce da un, come lo possiamo definire, un approfondimento molto importante per la carriera, per la curiosità, per tante cose perché ci sono novità e ovviamente noi siamo proiettati agli sportivi.
Che cosa ha combinato professore?

Sì hai ragione ogni tanto cerco di trovare novità un pochettino per tutti quanti, un po’ perché mi stufo di fare sempre le stesse cose e un po’ perché sicuramente in giro per il mondo ci sono novità da portare a casa e da offrire a tutti i nostri pazienti.

In particolare sai ci sono tanti sportivi che purtroppo hanno le articolazioni rovinate proprio a causa dello sport e quindi ginocchia consumate, anche consumate, ginocchia deformate, spalle che non si riescono più a muovere.

Le nuove protesi ortopediche su misura

A questa età purtroppo si dice sempre “Aspetta a metterti una protesi perché la protesi dura poco, dura un certo periodo di tempo per cui se te la metti adesso poi dopo fra 10 anni 15 anni la devi sostituire” e quindi la ricerca anche in questo campo è andata avanti.

Sono andato a vedere delle protesi, che fra pochissimo inizierò ad impiantare pure io, su misura ma su misura in modo particolare.

Si parla molto spesso della robotica, dei robot, eccetera e questo tipo di protesi sono praticamente costruite sulla parte del ginocchio del paziente o dell’articolazione del paziente nel senso che noi mandiamo la TAC nella fabbrica di queste protesi, questa fabbrica realizza la protesi e manda in sala operatoria direttamente la protesi per quel paziente, quindi fatta proprio per quel paziente non una protesi qualsiasi che viene adattata al ginocchio del paziente come succede nella maggior parte delle volte, ed invia anche lo strumentario per impiantare questa protesi.

Inoltre ci sono dei congegni particolari, dei sensori che sono collegati ad un tablet, che si utilizza durante l’intervento, che ti segnalano, attraverso il movimento dell’articolazione del paziente, proprio la conformazione delle ossa ed il movimento che svolgono appunto queste ossa per capire esattamente, attraverso la strumentazione che ci serve per impiantare poi la protesi, come eseguire quei tagli che servono per impiantare la protesi stessa.

Le nuove protesi ortopediche su misura

Eccezionale! Sono davvero molto stupito per come si va avanti! Tutte queste innovazioni, immagino che oltre a facilitare la vita del paziente e la vita di voi professionisti nell’occuparvi di queste patologie, permette pure di incidere credo su tempi di recupero. Oppure è un argomento separato?

No, assolutamente! Questo infatti è il secondo paragrafo di questa piccola chiacchierata perché noi facciamo queste cose proprio per migliorare la qualità del servizio per i nostri pazienti.

Infatti con queste protesi che rivestono il ginocchio e quindi donano, restituiscono un movimento completamente naturale al paziente esattamente come quello che aveva prima dell’insorgenza del danno, dell’artrosi, della frattura appunto a livello dell’articolazione, quindi restituendo un movimento fisiologico il paziente recupera molto ma molto presto quindi lascia le stampelle molto presto, anche nel giro di due o tre settimane non cammina più con le stampelle, muovono in ginocchio subito da 0° all’escursione articolare completa e chiaramente il post operatorio è sicuramente meno doloroso.

Eh beh questo mi sembra una cosa assolutamente straordinaria professore. Ma d’altronde lo raccontiamo sempre tramite il suo lavorom tramite questo doppio appuntamento che abbiamo su TeleRadioStereo e bisogna, soprattutto voi, noi in quanto professionisti, seguire tutte le tecnologie ma anche ai nostri amici vogliamo dire che si possono assolutamente fidare. Quindi mi diceva, perché io chiuderei con questa notizia, che a breve noi, Lei, saremo pronti ad adottarla – come si dice in questi casi – a livello un po’ per tutti o ci vuole ancora del tempo perché diventi mainstream tutta questa novità?

No io i primi di giugno impianterò le prime due protesi di ginocchio proprio con questo tipo di impianti e strumentazione per cui poi vi racconterò com’è andata.

Non vedo l’ora professore! Io ricordo che “Sport e Salute” torna con il sottoscritto fra una settimana ovviamente martedì prossimo ma c’è un appuntamento prima perché infatti sabato intorno alle 9:40 il professore torna a curare “Sport e Salute”. Ma come diciamo sempre “L’informazione scientifica e sportiva non muore mai” quindi www.francescofranceschi.it trovate un sacco di roba, un sacco di consigli, un sacco di suggerimenti altrimenti 335 80 07 236. Professore è sempre un grande piacere, grazie di cuore!

Grazie a voi! Ciao!

Per ulteriori informazioni o per prenotare un appuntamento, visitate la sezione Prenota

Per info e prenotazioni clicca qui