Le infiltrazioni di acido ialuronico Prof. Francesco Franceschi chirurgo ortopedico spalla, ginocchio e anca a Roma – Sport e Salute 25/1/2022.

Continuiamo, nella mia rubrica “Sport e Salute” in onda su Teleradiostereo , a parlare delle infiltrazioni in ortopedia. La scorsa volta abbiamo parlato delle infiltrazioni di cortisone mentre in questa puntata abbiamo approfondito il tema delle infiltrazioni di acido ialuronico. Se volete, potete riascoltare l’intervista qui. Buon ascolto!

E allora è sempre un piacere ritrovare Sport e Salute, ritrovare il Professor Franceschi! Bentrovato! Professore con lei, con la rubrica, lo sanno i nostri ascoltatori, che torna ogni martedì a quest’ora ma anche sabato intorno alle 9:40 trattiamo tanti argomenti. Ogni tanto ce n’è qualcuno particolarmente vasto e importante che ci rimane in giacenza da approfondire. Abbiamo parlato delle infiltrazioni la scorsa volta ma non abbiamo detto tutto perché “infiltrazione” vuol dire tutto e niente nel senso che è sempre la stessa cosa ma diverse sono le applicazioni, diverse le metodologie e quindi da dove ripartiamo nel campo delle nostre care – quando vengono fatte in un certo modo – infiltrazioni?

E certo guarda hai detto proprio bene, il campo è molto ma molto vasto.
Abbiamo cominciato la scorsa volta con il cortisone che abbiamo detto, tanto per riassumere, che a volte può essere anche utile per spegnere i processi infiammatori e poi cominciare a trattare le articolazioni con la fisioterapia o con infiltrazioni di acido ialuronico oppure biologiche.
Oggi parliamo dell’acido ialuronico e cominciamo a parlare delle infiltrazioni di tipo biologico.

Cos’è l’acido ialuronico?

Intanto in Italia siamo stati i primi ad utilizzarlo, pensa ancora prima che negli Stati Uniti. Immaginate una specie di olio che si mette all’interno dell’articolazione ma in realtà non è come l’olio che si mette dentro ai motori delle macchine.

È praticamente un concentrato di aminoacidi o proteine che sono simili a quelle che sono interne alla nostra cartilagine.

Per cui la nostra ambizione di ortopedici, di ricercatori è solo quella di inserire all’interno dell’articolazione questo acido ialuronico, questo liquido un po’ vischioso e permettere a questo liquido di penetrare all’interno nelle cartilagini un pochettino danneggiate e rivitalizzarle.

Certamente ha dei limiti: dobbiamo capire che dei danni della cartilagine importanti, evidenti, non si possono risolvere con l’acido ialuronico però quei danni iniziali, il ginocchio della lavandaia, i problemi della cartilagine al livello della rotula che sono molto frequenti nelle donne, soprattutto nelle donne giovani che hanno le rotule un pochettino instabili, un pochettino storte direi, questo piccoli problemi molto spesso si risolvono.

In più bisogna ricordare che l’acido ialuronico non è soltanto di un tipo.
Ce ne sono diversi tipi: ad alto, basso ed intermedio peso molecolare.

Quello leggero è quello che si utilizza si più appunto per i danni molto molto lievi. Più andiamo avanti con il peso molecolare e più diventa utile per i casi molto seri in cui magari c’è bisogno anche di lubrificazione perché quando questo olio diventa sempre più vischioso, se noi lo inseriamo all’interno dell’articolazione, questo ci farà anche da lubrificante proprio come stavamo dicendo prima con lo stesso principio con l’olio che si utilizza all’interno di un motore.

Ma non è tutto qua! Le nostre amiche infiltrazioni non si limitano all’acido ialuronico professore …  

Assolutamente. Le altre infiltrazioni, di cui magari parleremo ampiamente anche la prossima volta, sono le infiltrazioni più recenti di tipo biologico.

Dal 2000 utilizziamo, per esempio, il sangue che si prende con un qualsiasi prelievo al braccio come quando uno fa gli esami del sangue.
Questo sangue si centrifuga e si estraggono delle proteine particolari che si chiamano “fattori di crescita” .

Tanto tempo fa, già ormai 20 anni fa,  si è capito che questi fattori di crescita avevano un altissimo potere antinfiammatorio. Ed oltre ad avere un potere antinfiammatorio, avevano anche un potere a volte rigenerativo nei confronti dei tendini e delle articolazioni.

Tutto il resto ve lo spiegherò nella prossima puntata.

Per ulteriori approfondimenti, si possono consultare anche i seguenti link:

Le infiltrazioni di cortisone

Fattori di crescita Sport e Salute 6/4/2021

Infiltrazioni cellule staminali

Le infiltrazioni al ginocchio “Sport e Salute”

Le infiltrazioni: cosa sono, i pro ed i contro

Le Infiltrazioni nelle articolazioni

Infiltrazioni con Cellule Staminali

Per info e prenotazioni clicca qui