Giovani e vaccini anti Covid – Intervista al Prof. Massimo Ciccozzi Epidemiologo – In questa puntata di “Sport e Salute” del 29/5/2021, la mia rubrica in onda su Teleradiostereo 92.7 ogni martedì alle 15:50 ed il sabato alle 9:40 abbiamo come ospite, come lo scorso sabato, Il Prof. Massimo Ciccozzi, Ordinario di Epidemiologia al Campus Biomedico di Roma
Se avete perso questa puntata, riscoltatela qui. Buon ascolto!

Giovani e vaccini anti Covid

Anche questo sabato abbiamo un ospite d’onore a “Sport e Salute”, rubrica a cura del Prof. Francesco Franceschi: il Prof. Massimo Ciccozzi Epidemiologo al Campus Biomedico di Roma. Sui quotidiani anche stamattina leggiamo veramente belle notizie, positive e l’entusiasmo di poter dire “il vaccino ora è per tutti”, come titola anche il Corriere della Sera. Addirittura poi le parole del Sottosegretario alla Salute Costa che dice che “Continuando così, raggiungeremo immunità di gregge già a settembre”. Prima di entrare anche in queste tematiche qua, le chiedo: l’entusiasmo possiamo godercelo davvero oppure bisogna sempre tenere i piedi per terra?

No no, godiamocelo tutto. Noi abbiamo avuto questa arma in più rispetto all’anno passato che ci sta un po’ indirizzando nella strada vera, giusta quella che vogliamo cioè diminuzione dei casi, diminuzione della mortalità. E adesso tocca ai giovani. Perché?

L’ultima volta che noi abbiamo vaccinato le persone fragili, diciamo over 80, ma anche dagli over 60 in su perché anche loro possono rischiare qualcosa – sappiamo dai ricoveri quello che magari può succedere ai 65enni ai 70enni – adesso tocca agli adolescenti.

Ci sono un paio di vaccini interessanti: uno che sarà sdoganato anche dalla nostra AIFA (l’EMA l’ha già fatto) che è quello del va dai 12 ai 15 anni e sembra funzionare molto bene ma ce n’è anche un altro di Moderna che ha fatto una sperimentazione su 3700 adolescenti 12 – 18 anni e ha raggiunto risultati ottimi addirittura sull’infezione e non solo sul togliere i sintomi della malattia ma sembra che sia impattante anche sul non trasmettere il virus.

Quindi l’efficacia del vaccino di Moderna testato è del 100% dopo la seconda dose e del 93% alla prima dose.

Vaccinare i giovani è molto importante perché sono quelli che hanno una socialità maggiore, si muovono di più, si aggregano e quest’estate una delle mie piccole paure e ossessioni era “Ma che succede come l’estate dell’anno scorso? Che poi a settembre ci mangiamo tutto quello che abbiamo fatto no?”

Perché poi abbiamo visto a settembre dell’anno scorso l’aumento dei casi e della curva dovuto un po’ alla leggerezza di agosto. E invece quest’anno abbiamo questo vaccino.

Io invece questo vaccinare tutti lo trovo estremamente giusto, importante ed interessante.

Però attenzione: mascherina e distanza comunque almeno per tutta l’estate se vogliamo vincere la battaglia e a settembre dire “Beh, adesso siamo quasi alla fine”.