Frattura di caviglia Prof. Francesco Franceschi ortopedico spalla, ginocchio e anca a Roma – Intervista Sport e Salute del 2/7/2022. In questa intervista abbiamo parlato della frattura di caviglia e delle conseguenze del Long Covid sulle articolazioni. Se avete perso la puntata, riascoltatela qui. Buon ascolto!

Buongiorno siamo di nuovo qui con la nostra rubrica di informazione medico-scientifica preferita a cura di Francesco Franceschi primario di ortopedia e traumatologia dell’ospedale San Pietro di Roma. Vi ricordo che l’ospedale San Piero, di cui lui è primario, è stato inserito anche da Newsweek tra le unità di ortopedia più prestigiose e questo continuo a dirlo proprio come ulteriore fidelity ed assicurazione di grandissima qualità di questo spazio.

Francesco buongiorno! Come stai?

Ciao Valentina! Molto molto bene. Mi prendi proprio mentre sono qui in ospedale a visitare i pazienti dopo averli operati e poi anche dopo averli appunto ricoverati.

Adesso ho appena visto alcuni dei miei pazienti che hanno però avuto, per esempio, un trauma da incidente sportivo.

Un ragazzo sai che, con una distorsione giocando a pallone, purtroppo non si è rotto il famoso legamento crociato anteriore ma ha avuto una brutta frattura alla caviglia.

Infatti sono degli episodi veramente molto frequenti perché magari uno pensa semplicemente alla classifica distorsione, si gonfia la caviglia e magari ci continuiamo anche a caricare e si prova anche a giocare.

Però molto spesso sai, siccome il dolore continua, il gonfiore continua, spesso il dolore non permette neanche di appoggiare il piede, conviene sempre fare la radiografia perché, a parte questo ragazzo che ha avuto purtroppo una fattura sia del perone che della tibia – sai che l’articolazione della caviglia è fatta da due ossa, il perone e la tibia che finiscono appunto in una specie di pista, una specie di rocchetto che è la strada che ci permette appunto di fare la flessoestensione, la rotazione della caviglia e lui si è fratturato tutte e due le ossa – molto spesso magari si possono avere anche dei piccoli distacchi ossei attaccati a dei legamenti che vanno sempre, non solo in questo caso, trattati non soltanto con immobilizzazione ma anche purtroppo chirurgicamente.

Per cui è sempre sempre sempre utile fare una radiografia. Però volevo dire anche un’altra cosa: purtroppo sai va anche sottolineato che questo è un periodo un po’ strano perché ormai tutti quanti ci siamo liberati delle mascherine e andiamo in giro così senza problemi.

Purtroppo questo ragazzo ha subito preso il Covid.

Questa è una cosa da segnalare perché siamo un pochettino tutti quanti ormai senza più limiti, insomma non pensiamo più a questo problema ed in effetti devo segnalare che nei nostri ambulatori, reparti eccetera vediamo sempre più persone che magari devono essere operate e poi non possiamo operarle proprio per il problema del Covid che chiaramente non dà assolutamente, in questo momento qua, sintomatologia importante però comunque certamente blocca parecchie problematiche.

Assolutamente sì. Questo sai è un argomento che abbiamo trattato anche tanto durante questo periodo e anche gli effetti poi del Covid anche del long Covid su qualche fragilità di base. Insomma questo è ancora tutto molto in evoluzione, immagino che anche voi siete ancora molto allo studio delle ripercussioni che può avere anche questo virus o l’indebolimento portato dallo stesso al nostro corpo e anche su tutto questo – nella tua branca magari parliamo anche di fratture, di traumi ed in altre branche magari di altro – però è un argomento complesso e su cui immagino studiate giorno dopo giorno le evoluzioni.

Guarda sono qui proprio a dirlo anche perché in effetti sono aumentati tantissimo i dolori articolari in ambulatorio.

Tantissime persone, a cominciare dalle spalle per esempio, hanno dolori di tutti quanti i tipi.

Alcuni hanno avuto tanto dolore e tanti problemi che sono per esempio la capsulite, cioè la famosa spalla congelata quando facevano tanti vaccini perché purtroppo l’iniezione al livello della spalla spesso scatenava l’infiammazione a livello della spalla e la bloccava.

Però, a parte questo, il Long Covid soprattutto ha portato a tanti dolori articolari per cui ho visto tanta gente che magari non ha dei particolari motivi, magari facciamo anche la risonanza magnetica dell’anca, della caviglia, del ginocchio, etc. per cercare le lesioni che possono giustificare il problema ma non si trovano e spesso la causa è proprio probabilmente questo Covid che ha colpito chissà in quale maniera, forse con degli anticorpi contro le articolazioni proprio con le malattie autoimmuni, le articolazioni dei nostri pazienti e quindi continuano ad aver dolore.

Per ulteriori approfondimenti, si possono consultare anche i seguenti link:

Patologie e Trattamenti della Caviglia

La distorsione di caviglia

La distorsione della caviglia – Sport e Salute

Rottura tendine d’Achille e tempi di recupero

Per info e prenotazioni clicca qui