Cuffia dei rotatori: indicazioni sull’intervento di riparazione.
Per La diagnosi sono necessarie radiografie della spalla in anteroposteriore e proiezione tipo Bernageau e RMN

Indicazione all’intervento

Come in tutti gli interventi della spalla, innanzitutto è sconsigliato operare quando la spalla è bloccata e cioè è in capsulite perché si potrebbero creare aderenze post-operatorie.

Se la lesione è troppo vecchia o troppo grande od accompagnata da artrosi, spesso è meglio effettuare un intervento di protesi inversa.

L’intervento

Si effettua in artroscopia ed anestesia locale, dura circa 20/30 minuti e dopo l’intervento verrà applicato un tutore che il paziente manterrà per circa 20/30 giorni a seconda dell’entità della lesione.
Già nei primi giorni post operatori si potrà rimuovere il tutore per effettuare piccoli esercizi o scrivere a mano od a macchina.  

Dopo aver rimosso il tutore si comincerà il recupero con il fisioterapista preferibilmente in acqua dove il movimento della spalla verrà ripreso con dolcezza e gradualità.

In alcuni casi si possono formare delle aderenze che richiederanno delle infiltrazioni di cortisone o la rimozione delle aderenze per via artroscopica.

Per ulteriori informazioni sulla cuffia dei rotatori, si possono consultare anche i seguenti link:

Teleradiostereo Lesione della Cuffia dei Rotatori – 28/02/2020
Le lesioni della cuffia dei rotatori
Capire l’intervento chirurgico
Liberarsi dal dolore dovuto alle lesioni della cuffia dei rotatori
Fisioterapia: riottenere il controllo della spalla
Il sistema di ancoraggio della spalla
La pianificazione del Trattamento
L’esame Ortopedico
Una spalla stabile
Artroscopie di Legamento: Video
Protesi di Spalla: chirurgia protesica
Artroscopia di Spalla: trattamento
TG2 Medicina 33 Le lesioni alla spalla
TG2 Medicina 33 Calcificazione della spalla
Lussazione della Spalla – 21/02/2020

Lascia un commento