Articolazioni e sport estivi – Sport e Salute 08/06/2021 – In questa puntata di “Sport e Salute”, la mia rubrica in onda su Teleradiostereo 92.7 ogni martedì alle 15:50 ed il sabato alle 9:40 abbiamo parlato degli sport estivi e articolazioni.
Se avete perso questa puntata, riscoltatela qui. Buon ascolto!

Allora professore, mi piace tanto l’argomento di oggi perché io, come tanti ascoltatori, sono un appassionato di fitness, di allenamento e mi capita, quando arriva l’estate, di dire “Ah però adesso, tra il mare e tutto il resto, non ci si allena più, si mangia un pochino di più e perdo delle sane abitudini”. In realtà lo sport estivo si può fare tranquillamente. Si può sfruttare il mare per nuotare, chi ama la montagna può fare altre cose … Diciamo che, tralasciando la quotidianità e gli esercizi che facciamo tutti i giorni, ci si può continuare ad allenarsi avendo, ovviamente, alcune accortezze. Giusto professore?

Assolutamente! Io penso che adesso c’è stato appunto questo miglioramento con la situazione del Covid e tutti quanti stiamo programmando le nostre vacanze, chi al mare e chi in montagna, ma diciamo che siamo anche un pochettino appesantiti da questo periodo in cui si è stati obbligatoriamente chiusi a casa perché le palestre erano chiuse, perché ormai ci siamo abituati a stare un pochettino di più a casa.

E quindi qualche chilo di troppo ce lo abbiamo e soprattutto anche qualche dolorino di troppo anche perché appunto non abbiamo fatto il nostro allenamento quotidiano.

Però, come dicevi appunto tu, bisogna approfittare dei posti dove andremo a fare vacanza per poter rinforzare le nostre articolazioni ed evitare chiaramente anche dei movimenti che possono peggiorare delle situazioni già permanenti all’interno delle nostre articolazioni.

Per esempio, parlando della montagna, le passeggiate in montagna sono fantastiche, respiriamo aria pura, facciamo le scalate, etc. Però certo ricordiamoci che un po’ di allenamento, anche una minima dose di corsette che dobbiamo fare prima di partire per rinforzare la nostra muscolatura e i nostri quadricipiti, sono fondamentali.

Questo perché?

Perché quando noi andiamo a fare delle salite, quando per esempio facciamo delle scale in un palazzo – uno crede che facendo delle scale in un palazzo magari si allena meglio e quindi le ginocchia stanno meglio – però ci sono molte persone, specialmente le donne, che hanno i famosi problemi di cartilagine al livello della rotula o della cartilagine del ginocchio, in particolare al livello della rotula che è un ossicino, quell’ossicino che abbiamo davanti al ginocchio, che – dovete immaginare – viene  sovraccaricato maggiormente quando appunto il ginocchio fa un movimento attivo in flesso-estensione, cioè quando sale una scala.

E questo succede molto spesso quando andiamo in montagna e saliamo, facciamo appunto dei dislivelli. Quindi sovraccarichiamo moltissimo il ginocchio per cui chi ha già dei problemi di cartilagine al livello della rotula, in particolare e non tanto al livello delle altre parti del ginocchio, deve stare molto attento appunto a sovraccaricarlo e a fare passeggiate in quota, in salita, senza aver fatto una buona preparazione muscolare perché la rotula verrà sovraccaricata maggiormente.

Rimanendo sempre nel campo delle ginocchia ed andando un pochettino più in basso, al livello del mare, invece mi sento di consigliare a tante persone che hanno problemi di ginocchia e comunque devono rinforzare il tono muscolare, le famose passeggiate sulla spiaggia con l’acqua più o meno fino all’altezza del ginocchio.

Questo perché?

Perché questo aumenta la resistenza al livello delle nostre articolazioni e quindi i nostri quadricipiti vengono rinforzati in modo dolce e sforzati in modo dolce in modo da rinforzarli e quindi acquisire il tono muscolare.

E questo ci aiuta tantissimo.

Magari le famose passeggiate delle zie e delle nonne che fanno i kilometri sulla battigia ma soprattutto appunto nell’acqua – con l’acqua fino al ginocchio – sono invece molto ma molto utili come per esempio il nuoto stesso, come ben sappiamo, che è lo sport per eccellenza perché chiaramente non c’è carico.

Ma mi sento ancora di consigliarvi che, se avete problemi alle ginocchia o comunque cominciate ex novo, di nuotare a stile libero oppure dorso e non a rana, perché la rana è uno stile che sovraccarica il ginocchio proprio perché, con il meccanismo che dicevamo prima, flette ed estende il ginocchio e quindi sovraccarica la rotula e tante altre strutture all’interno del nostro bel ginocchio.

Questi sono i “Consigli per gli acquisti” per le vacanze di oggi.

Quindi come al solito il professore cosa cerca di dirvi quando non parliamo di interventi e di cose più serie da fare? SI PUO’ FARE TUTTO MA BISOGNA AVERE DELLE PICCOLE ACCORTEZZE. AVENDO QUELLE, NON SI PERDE LA FORMA E SI STA BENE ANCHE IN VACANZA!

Se dovete andare in vacanza e volete controllare lo stato delle vostre articolazioni prima di partire, potete prenotare una visita nella sezione Prenotazione